Il premio

Il Premio all'Innovazione Amica dell'Ambiente, giunto ormai alla 16a edizione, è stato il primo riconoscimento nazionale rivolto all'innovazione d'impresa e autorità locali in campo ambientale, sfida nella quale si gioca la competitività, l'attrattività e il benessere di città e territori. Lo scopo del premio è creare un contesto favorevole alla ricerca e contribuire alla diffusione di buone pratiche orientate alla sostenibilità ambientale, valorizzando quelle realtà che sappiano raccogliere le sfide dell’ambiente come valore e opportunità irrinunciabile di sviluppo economico e sociale. Il Premio vuole essere un momento di celebrazione delle innovazioni eccellenti, al fine di rendere la sostenibilità la leva principale di cambiamento nel perseguimento di un futuro più efficiente, equo e sicuro nella gestione delle risorse, indicando in maniera chiara le aree di miglioramento. I primi classificati per ogni categoria riceveranno, oltre all’utilizzo del logo del Premio Innovazione 2019, un premio in denaro di 2500€. Per ognuna delle 6 categorie oltre al vincitore, potranno esserci delle segnalazioni.

Ambiti tematici e categorie del Premio

Da sempre il Premio all'Innovazione fa emergere le positività del tessuto economico e sociale. Nell’edizione di quest'anno, vogliamo porre al centro dell’attenzione le start up e gli spin off, universitari o aziendali al fine di incentivare tutte quelle realtà che maggiormente faticano ad inserirsi e ad affermarsi nel mercato.

 

Il bando

A CHI SI RIVOLGE

Il Premio si rivolge alle start up ancora non costituite e a quelle iscritte al registro delle imprese, agli spin off universitari o aziendali.

La partecipazione è gratuita ed è riservata a tutte quelle realtà che hanno la sede legale in Italia. Sono prioritariamente ammissibili le candidature di soggetti il cui rappresentante legale (o l'età media dei funder) abbia un’età inferiore o pari ai 35 anni al momento dell’iscrizione.

Si tratta di un riconoscimento annuale destinato a tutte quelle innovazioni di prodotto, di processo, di servizio, tecnologiche, gestionali e sociali, che dimostrano di contribuire a significative riduzioni degli impatti ambientali, a considerevoli rafforzamenti della resilienza agli effetti del cambiamento climatico e che si segnalano per originalità, replicabilità e potenzialità di sviluppo.

 

La giuria e i partner

Valuta collegialmente i progetti dei partecipanti e decide l'assegnazione dei premi in base ai criteri illustrati. I giudizi della Giuria sono insindacabili.

La premiazione